“Premiamo le eccellenze della Toscana con pranzi bio, a filiera corta e 100% ecosostenibili”

Cambio di passo per le mense scolastiche a Firenze. Da martedì 7 gennaio la Vivenda Spa ha iniziato il servizio di ristorazione per alcuni istituti del capoluogo toscano portando non solo il proprio quarantennale know-how e la propria professionalità a disposizione delle famiglie, ma anche importanti novità che nei prossimi sei mesi cambieranno fisionomia e percezione del pranzo. Saranno infatti privilegiate la qualità e la genuinità dei piatti, saranno intensificati i controlli su materie prime e preparazioni, saranno avviate iniziative volte a favorire il dialogo fra azienda e genitori puntando alla sensibilizzazione dell’utenza sull’importanza di una sana alimentazione e di un corretto stile di vita.

Grazie al forte radicamento territoriale garantito dalla presenza della filiale Toscana, la Vivenda Spa ha ampliato l’offerta di menù salutari ricorrendo a produttori locali certificati per l’acquisto di alcuni prodotti. Una scelta dai diversi benefici: da una parte si valorizza l’economia del territorio e si riducono le emissioni di CO2, dall’altra si insegna agli alunni a mangiare cibi freschi, di stagione e legati alla tradizione. L’azienda del Gruppo La Cascina assicura pasti salutari, Dop, Igp, produzioni biologiche e di filiera corta toscana, cibi controllati in ogni fase del processo di trasformazione.

La decisione merceologica di utilizzare perlopiù prodotti di filiera corta regionale toscana contribuirà alla riduzione dei fattori di rischio correlati all’inquinamento e al riscaldamento globale (riduzione del numero di passaggi dal produttore all’utilizzatore e quindi minor impatto sui trasporti e imballaggi, per esempio), ma consentirà anche di trasformare prodotti integri che non abbiano subito molteplici passaggi nella filiera di stoccaggio. Tra i tanti alimenti selezionati sono compresi legumi, carne, uova e olio.

Il servizio di ristorazione tiene conto anche delle differenti esigenze alimentari legate a fattori allergici, a particolari patologie, a diversi credo religiosi. Ben consapevole del ruolo sociale e psicologico del momento mensa, la Vivenda Spa elaborerà diete speciali cercando il più possibile di mantenere inalterate le preparazioni, escludendo ove necessario soltanto il singolo o i singoli ingredienti da evitare. Saranno così salvaguardate l’uguaglianza e la possibilità di consumare pasti il più possibile simili ai propri compagni.

A sostegno di una maggiore trasparenza e collaborazione fra azienda e committenza, la società del Gruppo La Cascina ha formato un team di specialisti per un periodico confronto con le commissioni mense teso a migliorare costantemente il servizio di ristorazione scolastica.

In ottica “green” la Vivenda Spa ha noleggiato quattro furgoni gpl con riduzione delle emissioni di CO2 nelle aree urbane. Il metano è il combustibile più pulito: rispetto ai veicoli a gasolio, non emettono particolato e le emissioni di ossidi di azoto sono inferiori di circa il 90%.

Saranno poi portati avanti percorsi di educazione alimentare poiché la refezione scolastica è un’occasione importante per favorire la strutturazione di corrette abitudini alimentari. L’organizzazione di progetti formativi in base alle diverse fasce di età è un valido aiuto nel processo pedagogico ed educativo. Sono previsti quindi degli itinerari didattici multidisciplinari sull’alimentazione e non solo. Il pasto in mensa inoltre è anche occasione di educazione al gusto per abituare i bambini a nuove e diversificate esperienze olfattive e superare la monotonia che talora caratterizza la loro alimentazione: essere educati ad apprezzare i nuovi sapori e nutrirsi in modo salutare significa essere aperti ad ogni esperienza alimentare.

I progetti e i laboratori, che potranno coinvolgere anche i genitori, vogliono diventare anche un’occasione per parlare di sprechi alimentari, sensibilizzando i bambini sull’importanza di mangiare tutto, variando le pietanze e i gusti senza lasciare nulla nel piatto. La lotta agli sprechi sarà portata avanti dalla Vivenda Spa monitorando costantemente i rifiuti e ricorrendo a specifici software gestionali che consentono la programmazione degli approvvigionamenti e la gestione del flusso produttivo in relazione al quantitativo giornaliero comunicato. Inoltre, a garanzia della preparazione di un numero congruo di pasti, l’azienda farà costantemente ricorso al sistema di prenotazione dei pasti.